SCHEDA TECNICA

Ricciante
nome:
Ricciante
denominazione:
vino spumante di qualità rosato BRUT
annata:
2017
varietà:
Freisa (FR) 70%, Pelaverga (P) - 5%, Barbera (B) 5%, Favorita (FV) - 20%
VIGNETO
 
ubicazione:
Arignano (FR), La Morra (P), Monforte d’Alba (B), Cossano Belbo (FV)
anno d’impianto:
vari
raccolta:
28/08/2017 (F,P,B), 06/09/2017 (FV)
VINIFICAZIONE:
Le uve sono state raccolte nell’ambito di una settimana, pigiate e immediatamente pressate, senza macerazione. La fermentazione si svolge in vasche d’acciaio termocontrollate a basse temperature per 20 giorni. Dopo la sfecciatura il vino fermo fa un breve affinamento su feccia fine per un mese, dopodiché, a Dicembre si avvia la seconda fermentazione in autoclave (metodo Charmat).
FML:
non svolta
AFFINAMENTO:
“sur lies” per 6 mesi in autoclave;
imbottigliamento:
28/05/2018 (Lotto L1218149F3) 26/06/2018 (Lotto L1218172F3)
produzione:
8700 bottiglie da 0,75 l270 magnum da 1,50 l
ANALISI
 
alc.% vol.
11,90%
pressione:
5,3 atm
acidità totale:
6,9 g/l
acidità volatile:
0,33 g/l
zucch. resid.:
6,0 g/l
SO2totale:
67 mg/l
estratto secco:
19,3 g/l

Il vigneto: la Freisa (70% del taglio) proviene da un vigneto vecchio ubicato nel comune di Arignano, zona tipica di questa varietà (Chieri). Le altre uve rosse provengono dalle nostre vigne ubicate nelle Langhe. Per la prima volta abbiamo utilizzato la Favorita nel taglio, sempre del solito vigneto a Cossano Belbo.

La varietà: quelle a bacca nera sono autoctone , dalle più diffuse nella Regione fino alle varietà con produzione molto limitata come la Pelaverga piccolo. La Favorita, l’unica a bacca bianca, ci ha fatto infatti un «gran favore», ammorbidendo la tipica nota amara della Freisa che ci ha permesso per la prima volta di non fare correzioni degli zuccheri residui prima dell’imbottigliamento e di avere un favoloso «brut nature».

Il vino: “Morbido, vivace, cremoso, leggero, al palato è dotato di una vaga nota tannica che dà tensione.” (guida «Sparkle 2016»).

Il nome: il riccio è il nostro simbolo, essendo rotondo e duro, proprio come una “biòca”. Riccio + spumante = Ricciante.

L’etichetta: testi medioevali e antichi miti fanno riferimento al fiore della peonia con i suoi petali rosa, arricciati, quale simbolo di raffinatezza, proprio come questo vino.

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.