SCHEDA TECNICA

Aculei
nome:
Aculei [a’ku:lɛi]
denominazione:
Barolo DOCG
anno:
2012
uva:
Nebbiolo 100%
VIGNETO
 
ubicazione:
Castagni MGA (La Morra), San Lorenzo di Verduno MGA (Verduno)
MGA:
-
anno d’impianto:
1966 - 1992
superficie:
0,29 + 0,26 ha
resa:
51 hl/ha
raccolta:
6-7 Ott. 2012
VINIFICAZIONE:
Pigiatura e macerazione a freddo per 3 giorni. Vinificazione in vasca d’acciaio termocontol- lata per 7 giorni con follature e délestage regolari. Macerazione post-fermentativa per 20 giorni.
FML:
in vasca d’acciaio inox.
INVECCHIAMENTO:
22 mesi in tonneau (500 l) di rovere francese e barrique (300 l) di rovere misto;
imbottigliamento:
17/03/2015 (Lotto L031518BRL)
produzione:
3573 bottiglie
ANALISI
 
alc.% vol.
13,8%
pH:
3,58
acidità totale:
5,81 g/l
acidità volatile:
0,81 g/l
zuccheri residui:
0,4 g/l
SO2totale:
67 mg/l
estratto secco:
27,6 g/l

Il vigneto: il primo è ubicato a La Morra, piantato nel 1966 nel cru Castagni MeGA, uno dei punti più alti della zona di Barolo (530 m s.l.m.) dove i Nebbioli acquistano più freschezza e eleganza. Il secondo è più giovane (~ 20 anni di età) e si trova a Verduno, nel cru San Lorenzo MeGA. I Nebbioli di questa sottozona sono conosciuti per il loro espressivo carattere floreale. Le uve sono state raccolte a distanza di 2 giorni , vinificate insieme ed ognuno dei vigneti ha dato la metà del vino finale.

La varietà: il Nebbiolo è il Re delle Langhe, l’uva con fama mondiale per i vini longevi, ricchi ed unici. Il Nebbiolo è il nostro amore, la nostra passione, proprio la varietà di uva che permette di «leggere e tradurre» tutte le diversità dei nostri terroir.

Il vino: è stato affinato in tonneau grandi forniti da 4 bottai diversi e ogni tonneau ha conferito il proprio profilo aromatico al Nebbiolo. I lotti sono stati assemblati a Settembre 2014 e l’imbottigliamento è avvenuto a Marzo 2015.

Il nome: gli „aculei” sono la difesa del riccio - il nostro simbolo, la sua «corazza» che lo rende imbattibile e lo salva dai predatori.

L’etichetta: questa mappa dipinta a mano rappresenta la vigna Castagni, che è stata acquistata da La Biòca nel 2013 e reimpiantata per la maggior parte, ad eccezione dell’appezzamento del 1966 (il più scuro sulla mappa), che ha fatto parte di tutte le annate successive dell’«Aculei».

×

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.